Home > Consigli > Come organizzare un laboratorio di pasticceria

Come organizzare un laboratorio di pasticceria

9 Febbraio 2021 Postato da: Antobar Professional Consigli
Come organizzare un laboratorio di pasticceria

Oggi giorno, malgrado la grave crisi economica che è ancora in corso, poter aprire una pasticceria in proprio è una possibilità alla quale in molti non rinunciano. Quando si ha l’idea di investire in qualcosa di personale, si fa riferimento ad una prospettiva molto ambiziosa che interessa chi più degli altri è spinto da un buon senso di intraprendenza e da una buona anima imprenditoriale. Detto ciò, nel caso in cui tu decida di organizzare in proprio un laboratorio di pasticceria, cosa si dovrebbe fare?

Intraprendere e organizzare un laboratorio di pasticceria vuol dire iniziare un’impresa, che racchiude sia il lato umano dell’anima del laboratorio, costituita dal lavoro del pasticcere e del suo staff che è capace di fare la differenza, sia il lato più pratico che è rappresentato dall’aspetto tecnico dell’attività, cioè dalla presenza o meno di determinate attrezzature e di macchinari specializzati nella produzione dei dolci.

Macchinari e Attrezzature

Per organizzare un buon laboratorio di pasticceria, proprio per come progettare la cucina di un ristorante, occorre impiegare anche nuove tecnologie in ambito culinario, le quali ti permettono di implementare il potenziale del lavoro e ti consentono un aumento in termini di qualità, garantendo sempre un buon livello, con un conseguente grado di soddisfazione da parte dei clienti.

Affidarsi all’utilizzo di macchinari all’avanguadia, dotati di programmi che inseriti opportunamente dal pasticcere, consentiranno di ottimizzare i tempi e di restituire, al tempo stesso, dei prodotti di qualità. Il tutto ha come obiettivo quello di puntare all’eccellenza, perchè scegliendo macchinari di alto livello, si avranno anche dei livelli di produzione molto più elevati.

Si tratta di individuare attrezzature che siano al passo coi tempi, adatti ad un laboratorio di pasticceria, le quali dotate di un software altamente tecnologico possono gestire le lavorazioni di dolcetti, pasticcini o biscotti, in maniera automatica, mantenendo sicuramente un’attenzione alla tradizione e al grado di creatività di cui è dotato il maestro pasticcere.

Sotto alcuni aspetti investire nei vari macchinari e nell’utensileria in generale, è un fattore molto importante perchè non è solo necessario dal punto di vista operativo, ma bensì è indispensabile per avere un processo di lavorazione ottimale e per mantenere un standard professionale elevato.

Come principali attrezzi di cui dovrebbe essere dotato un laboratorio di pasticceria, ci sono: i forni e le impastatrici, le planetarie, le macchine sfogliatrici, i refrigeratori, gli abbattitori e altri macchinari utili per la conservazione.

Tra le attrezzature specifiche per la pasticceria impiegate alla preparazione che occorrono in un laboratorio, ci sono le raffinatrici, il mixer, la macchina per gelatinare, le celle di lievitazione, mentre per quanto riguarda la cottura c’è la temperatrice, il piano cottura, la friggitrice, il forno di pasticceria. Insomma, questi sono alcuni dei macchinari più importanti che in un laboratorio di pasticceria non possono mancare.

Il personale

La pasticceria non è, quindi, solo creazione di buoni dolci attraverso l’utilizzo opportuno di macchinari all’avanguardia, ma bensì l’attività del fare i dolci resta comunque un’arte che comprende tanti fattori che non riguardano solo la resa estetica del dolce in sè, ma sono un mix di ingredienti. Forte passione, grande determinazione, spirito di curiosità e attenzione costante alla clientela che cerca sempre prodotti di qualità e altamente gradevoli.

In un buon laboratorio di pasticceria è necessario che ci sia anche una buona intesa professionale tra i collaboratori, un’organizzazione dei compiti da distribuire tra tutti e un buon livello di professionalità che si sviluppa nel tempo grazie alla ricerca continua di nuovi spunti, grazie alla formazione costante e continua nel campo dell’apprendimento di nuove tecniche, puntando sempre a migliorarsi e restando sempre aggiornati sui prodotti e sulle novità del mercato.

Tutto ciò, mantenendo al tempo stesso la fedeltà alle tradizioni dei proprio territori. Un altro fattore da non trascurare è dato dall’utilizzo continuo e costante di prodotti di qualità e genuini che siano sempre freschi e buoni, conservando in tal modo un livello di qualità sempre elevato.